mercoledì 29 settembre 2010

Piastrelle all'uncinetto per Channelle

Ecco sei piastrelle che ho realizzato nei giorni scorsi e che ho inviato a Channelle. Quelle con i fiori in rilievo le ho inventate io, mentre per le altre ho seguito degli schemi trovati in rete.



Chi è Channelle? E' un'amica inglese, conosciuta grazie a Ravelry, che un po' di tempo fa mi ha contattata per invitarmi a partecipare ad un progetto che ha per scopo la creazione di plaid da donare a persone ammalate, per farle sentire circondate da un calore affettuoso proveniente da mani creative sparse in tutto il mondo. Ogni plaid sarà formato da tante piastrelle lavorate a maglia o all'uncinetto inviate a Channelle da chiunque desideri donarle. Lei poi, con tanta pazienza, provvederà a bordare tutte le piastrelle in un unico colore e a cucirle insieme. Se volete conoscere meglio Channelle e questa bella iniziativa potete trovarla su Ravelry con il nome Goodbody. Channelle ha creato anche un gruppo che si chiama Let's make a gift of a healing blanket ed ha anche un blog: chanscrochet.
Alcuni plaid sono già stati realizzati e donati e, nonostante i quadrati siano lavorati da tante mani diverse, devo dire che Channelle è riuscita ad ottenere risultati davvero gradevoli.
Channelle ha pensato anche di premiare le collaboratrici più operose con dei piccoli regali al raggiungimento di un punteggio attribuito in base alle piastrelle donate.
E' una bella iniziativa, vero? Chi ama realizzare granny squares e piastrelle varie non ha voglia di partecipare?

15 commenti:

silvia 66 ha detto...

Che magnifica idea!!! E che belle le tue piastrelle brava Rosa un abbraccio

Krilù ha detto...

E' una lodevole iniziativa quella di Channelle, e le tue piastrelline sono veramente tanto graziose. Complimenti.

ornella ha detto...

Si, cara Rosa, hai descritto cosi' chiaramente l'iniziativa di Chanelle che davvero mi fa venire il desiderio di partecipare...non sono molto esperta con l'uncinetto, ma se la motivazione è forte, l'abilita' arriva.
Grazie per le informazioni.
Un abbraccio ornella

http://latavolozzadipannolenci.blogspot.com/

ariarossa ha detto...

E' una bellissima iniziativa.
Rosa le tue piastrelle sono bellissime!
un bacio, a presto :)

Gabe ha detto...

che bellissime piastrelle, tutte molto belle ma io mi sono innamorata di quelle con le rose in risalto. Bacio profumato

Mihaela Nica ha detto...

sono molto belle

Maite - vitoma ha detto...

Me encantan.
Bss.

Gabe ha detto...

brava Rosa, bella iniziativa,io lo farei volentieri,ma non sono capace di uncinettare.buonanotte

Rosa ha detto...

Grazie care amiche!
@Gabe
Le piastrelle possono essere realizzate anche a maglia.
Mi fa molto piacere che le tue preferite siano quelle con i fiori in rilievo. Sai perché?
Sono quelle che ho improvvisato io, mentre le altre le ho realizzate seguendo uno schema

claudia ha detto...

bellissimo,Complimenti per tutto lo que fatte per il volontariato,c'è molto bisogno,vedo di ricordarmi a fare queste piastrelle e di partecipare anch'io....
salutoni da Tenerife!!!

Sandra Maccaferri ha detto...

Ciao. Aveo lasciato un commento, ieri. E' sparito.
Riprovo.
Dicevo che è una bella iniziativa e mi ricorda una idea simile lanciata intorno al 1973 (pensa un po!) da un settimanale che si chiamava Bella: la coperta della bontà. Da qualche parte cred di avere qualcosa, ancora...mi hai fatto venire voglia di cercare.
Le piastrelline più belle sono quelle con il fiore in rilievo!!

Norminha ha detto...

Olá Rosa!

Gosto muito de Squares diferenciados!
Sempre um prazer visitar seu Blog.
Uma excelente semana,
Abraço,

Norminha

Vitale ha detto...

si bellissime ma si possono avere gli schemi??

Rosa ha detto...

@Vitale
Di qualcuna ho gli schemi, ma come faccio a mandarteli? Non posso neppure risponderti sul tuo blog, qualora ne avessi uno, perché il tuo profilo non è disponibile!
Rifatti viva, ok?

Trilli ha detto...

Ciao Rosa!queste piastrelle sono bellissime;mi sto cimentando nella mia prima coperta patchwork all'uncinetto e credo che queste mi saranno d'ispirazione!Mia nonna mi ha insegnato l'uncinetto da piccolina, ma non so come, negli ultimi mesi ho ripreso l'uncinetto in mano e ora non riesco più a liberarmene!Sono una studentessa e ora la mia scrivania è diventata una catasta di libri e gomitoli!Ho contratto il morbo dell'uncinetto e spero di farmi contagiare presto anche dai ferri. Nel frattempo divento tua follower.
Se ti va,fatti un giro nel mio blog neonato

www.misolleticaunidea.blogspot.com