mercoledì 16 marzo 2011

Works in progress...eh sì...al plurale!

A causa della stanchezza mortale dei miei occhi quando lavoro al Greengold di sera (scialle nero all'uncinetto che ho ripreso in mano da poco. Ricordate? Ve l'ho mostrato qui ), ho deciso di iniziare un altro lavoro con un delizioso filato chiaro, autorigante, chiariiiiiissimo!
Eccovi il primo wip di quella che ho deciso di chiamare Spring rainbow blanket.

Il lavoro sul Greengold comunque prosegue. Ecco dove sono arrivata:


In questo periodo in pratica il primo è il mio progetto serale e notturno, primo elemento del corredino del bebè in arrivo di mio cugino-figlioccio Diego, mentre lo scialle è il mio progetto diurno. I miei occhi ringraziano!

****************

Approfitto per ringraziare tutte le amiche che mi hanno scritto commenti ed e-mail standomi molto vicino in occasione del mio intervento chirurgico e per dirvi che sto molto meglio, devo solo avere pazienza perché il decorso post operatorio è lungo e noioso. Lavorare a maglia, uncinetto & co. è quasi l'unica cosa che riesco a fare da sola senza dover chiedere aiuto. Ma nonostante abbia tanto tempo a disposizione sono un po' moscetta e dispersiva, non so perché...
Approfitto anche per augurarvi

Buona Festa dell'Unità d'Italia!

5 commenti:

ornella ha detto...

Deliziosa lana pastello... sicuramente i tuoi occhi ringraziano !
comunque il tuo scialle nero è un vero capolavoro, un pizzo delicato e il NERO, è PROPRIO IL COLORE ADATTO, perchè fa risaltare la delicatezza del ricamo e della trasparenza.
Un abbraccio ornella

Dori ha detto...

sono contenta che tu stia bene anche se il decorso è lungo. Belli i tuoi lavori, il nero capisco che ti faccia affaticare gli occhi ma è uno splendore!
Baci Dori

mamanluisa ha detto...

mia cara ...sei un poco "moscetta" ? forse ti mancano i tuoi ragazzi? la scuola? ah ah goditi questo riposo forzato!un caro abbraccio

Silvia ha detto...

Lo scialle è veramente meraviglioso, ma con la sera credo sia difficilissimo lavorarlo, quindi hai fatto bene a trovare un qualcosa di più semplice, riposante ed al tempo stesso carino.La convalescenza serve per riposare e tu approfittane, vedrai che piano piano ti torneranno forze e voglia di fare.Silvia

ariarossa ha detto...

Ciao Rosa
i tuoi lavori sono, come sempre, dei capolavori!
un bacione