martedì 19 luglio 2011

Ricordiamoli sempre


Oggi ricorre l'anniversario della strage di Via D'Amelio a Palermo, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e i suoi agenti di scorta Emanuela Loi, Vincenzo Fabio Li Muli, Claudio Traina, Eddie Walter Cosina, Agostino Catalano. Sopravvisse soltanto l'agente Vullo.

Era una strage annunciata. Paolo Borsellino, nei giorni che io chiamo del countdown, lavorava freneticamente ben sapendo che gli restava poco tempo. Era addolorato del fatto che la sua morte, ormai decretata da Cosa Nostra, avrebbe comportato inevitabilmente la strage della sua scorta, raddoppiata dopo la strage di Capaci. Quindi trovava anche il tempo e il modo di eludere la stretta sorveglianza, sempre negli stessi giorni e orari da lui prestabiliti, uscendo da solo per andare a comprare le sigarette o il giornale. Voleva che uccidessero solo lui, risparmiando la vita ai giovani della scorta.
Ma Cosa Nostra voleva un'altro macabro show, degno di quello di Capaci. E ridusse Palermo come Beirut e quelle vite letteralmente a brandelli.


Ricordo ancora le lacrime rabbiose che versai quel giorno.
Oggi voglio ricordare Paolo Borsellino con queste sue parole, sempre valide e attuali, che sono stampate nel cuore dei siciliani onesti:

"La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà, che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità."

Immagini tratte dal web.

6 commenti:

saraq ha detto...

Che commozione Rosa, che belle parole... ma quanti anni luce sono passati, quanto questa Italia è cambiata, dove sono gli uomini come Borsellino?
un abbraccio
Sara

titty ha detto...

Ciao Rosa!!! ho fatto anch'io un post su questo eroe stamattina e ne sono orgogliosa!!! complimenti per la sensibilità, i blog , secondo me, devono avere anche questa funzione (ma è un mio modestissimo parere). Abbiamo diverse cose in comune...quella casetta li in alto sarebbe anche un mio sogno : )))

primula1510 ha detto...

il tempo passa così velocemente, sembra essere successo ieri ed invece.....

silvia 66 ha detto...

E chi se lo scorda questo grande uomo, e il dolore per la sua perdita, mi chiedo se ci sarà mai un vero erde che lo imoli!!! Grazie per averlo ricordato rosa un salutone

Sandra M. ha detto...

Sempre, davvero!
Sandra

Gianna ha detto...

Mai dimenticare, cara Rosa.