La casetta della foto d'apertura è un cottage privato che si trova in Scozia, ad Edimburgo, all'interno dei Princess Gardens in Princess Street.
Fotografata da me il 2 agosto 2010.
L'ho scelta come immagine di apertura del mio blog perchè rappresenta la casa dei miei sogni.

lunedì 21 maggio 2012



Ancora morti, dolore, lutto.
Come se non bastasse lo sconvolgente attentato di Brindisi, in cui ha perso la vita un'innocente ragazza sedicenne, l'Italia piange di nuovo le vittime di un terremoto. L'unica, magrissima consolazione, se così si può chiamare, è che dietro un terremoto non ci sono la volontà e la mano  omicida di un uomo. E' un evento naturale, ineluttabile. A preparare un ordigno devastante per uccidere ragazzi innocenti invece, è stato qualcuno che non è più neppure degno di essere chiamato uomo. E questo proprio non si riesce a capire, né a mandare giù. Io ho un figlio adolescente e soffro tantissimo anche soltanto ad immaginare il dolore di quei genitori. Mi chiedo continuamente perché si possa concepire una cosa del genere e non riesco a trovare neanche uno straccio di risposta.
Posso solo dire che alle famiglie colpite da questi fatti luttuosi va tutta la mia solidarietà e un forte abbraccio.

8 commenti:

Gisella ha detto...

Cara Rosa concordo in pieno con te. Un abbraccio Gisella

anna63li ha detto...

..ma chi può avere interesse a colpire dei ragazzi? e' sconvolgente!
Anna

Chicca ha detto...

Ciao Rosa,
non riesco a commentare altro, se non tanto dolore nel cuore. Melissa aveva l'età di mia figlia e gli zaini bruciati a terra sono come i tanti che ogni mattina vedo alle spalle dei ragazzi davanti al Liceo dove la accompagno. Tu fai di tutto per proteggerli e poi.......
Sono addolorata anche per la povera gente dell'Emilia Romagna, purtroppo so cosa vuol dire....ero in Friuli negli anni del terremoto, ancora oggi a distanza di tanto tempo non riesco a dimenticare.....che il Signore aiuti tutti loro.
Un abbraccio.

Palmieri Savina Tecla ha detto...

Ciao Rosa
sono d'accordo con te! Troppi lutti sta vivendo la nostra Italia! Troppe tragedie scavano profonde e irreversibili ferite nei cuori delle mamme! Basta! Veramente basta! Al terremoto non si comanda, ma cosa sta succedendo nel cervello delle persone? Aiutiamo i nostri figli a non compiere scelleratezze di questo tipo! Stiamogli accanto e parliamo con loro!
A presto Rosa cara!
Ciao Savina

Elena ha detto...

Ciao Rosa
dolore e sgomento angosciano il cuore di tante mamme,
dolore e incredulità angosciano il cuore di tanti ragazzi,
e dolore e ancora dolore colpisce il cuore di coloro che con fatica hanno costruito un futuro per sè e per i figli e in 3 minuti viene cancellato...
Il mio cuore piange ed è pieno di dolore e sgomento...
Un abbraccio
Elena

CINZIA ha detto...

Condivido, Rosa; una preghiera di vero cuore per tutte quelle persone nella sofferenza!

Andreana ha detto...

Cara Rosa,mi unisco a te,esprimendo tutto il mio dolore e sgomento per quanto è successo,in modo particolare per Melissa,e per i genitori che hanno perso il bene più prezioso a causa di una mano maledetta.Il Signore dia loro la forza di andare avanti e che la giustizia faccia il suo dovere.Un abbraccio,Andreana.

Sandra M. ha detto...

Orrore e dolore.