mercoledì 20 luglio 2016

Senza parole...


Chi mi conosce sa che è difficile che io resti senza parole. Ma in questo periodo, con tutti gli accadimenti che stanno sconvolgendo il mondo, sono davvero senza parole e non riesco ad aprire il blog per parlare di cucina o di lavori creativi. Peraltro la mia voglia di mettere mano ai tanti progetti iniziati è pari a zero. Quindi perdonate il silenzio di questi giorni, ma è l'unica cosa che riesco a concepire di fronte a tante, assurde stragi di esseri umani. Mi sento solo di rivolgere un pensiero ai familiari delle vittime e di pregare per queste ultime. Prego quello stesso, unico Dio, che i terroristi invocano quando commettono crimini efferati pensando di compiacerlo e spero fortemente che  Egli faccia loro capire la mostruosità di ciò che fanno.

2 commenti:

Gabri Ercole ha detto...

Ciao davvero un brutto periodo e un brutto futuro!!Speriamo che davvero Dio ci aiuti!!

Andreina ha detto...

hai ragione tutta questa violenza leva il fiato e da tanta insicurezza, ma si deve reagire altrimenti hanno vinto loro e la loro barbaria...