venerdì 6 luglio 2018

Profuma biancheria ricamati a punto Assisi

Durante il viaggio d'istruzione in Umbria, lo scorso aprile, mentre insieme ai miei alunni e ai miei colleghi visitavamo Assisi, ho acquistato un sacchetto profuma biancheria pieno di lavanda, ricamato a punto Assisi, una variante del classico punto croce. Si tratta di un ricamo tradizionale, tipico della cittadina di cui porta il nome. Prima di regalarlo a mia cognata, la persona alla quale era destinato il profumato souvenir, copiai lo schema e mi ripromisi, non appena avessi avuto un po' di tempo, di provare a realizzarne qualcuno per me. Adesso che gli impegni scolastici sono finiti sono riuscita finalmente a tornare a dedicarmi ai miei amati hobbies e ne ho portati a termine due. Ho utilizzato tela Aida color beige e cotone da ricamo perlé n. 8 in due colori tipici dei lavori tradizionali a punto Assisi: il giallo e il verde. Per il punto scritto ho usato il nero.
Dopo aver ricamato la tela, ho profilato l'orlo dei due sacchetti prima con uno zig zag a macchina per impedire alla tela di sfilacciarsi e poi ho applicato un pizzo ecrú. Infine ho cucito a macchina. Per riempire i miei profuma biancheria userò dei sacchetti di tulle riempiti con la lavanda che coltivo nel mio giardino e che ho già raccolto e fatto seccare appesa a testa in giù. Come chiusura ho scelto un po' di coda di topo nello stesso colore della tela aida.
 Questo è il risultato. Che ve ne pare?

Eccovi anche un primo piano del ricamo, nel caso a qualcuna interessasse copiarlo. Ad un occhio attento non sfuggiranno certamente gli errori commessi, ma devo dire che, per essere il mio primo esperimento di ricamo a Punto Assisi, il risultato finale non mi dispiace per niente. 

7 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Rosa, felicissimo di rieleggerti, e vedere che ritorni con i tuoi bellissimi ricami, complimenti.
Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

carmen ha detto...

Ciao Rosa, mi piace molto questo tipo di ricamo, ha un che di antico, complimenti!
Buon fine settimana

Rosa ha detto...

@ Tomaso
Anch'io sono felice di ricevere di nuovo le tue visite e i tuoi commenti. Sei sempre gentilissimo. Grazie!

@ Carmen
Grazie Carmen! In effetti è un ricamo antico. E i soggetti sono molto particolari: animali fantastici,ma anche fiori, foglie e frutta. Anche i colori sono tipici. Vengono utilizzati il giallo, il verde, l'azzurro, l'ocra...Secondo me è molto affascinante.

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Bravissima! Io con ago e filo sono negata

Rosa ha detto...

Grazie Simo! Si può sempre imparare sai? Anch'io fino a qualche anno fa pensavo di essere negata per il ricamo e per il cucito. Adesso non sono certo una gran ricamatrice e neanche una sarta rifinita, ma qualcosina ho imparato a fare. Per la serie non é mai troppo tardi...

Andreina ha detto...

Ciao Rosa, belli e brava col ricamo...

Rosa ha detto...

Grazie cara Andreina!