domenica 29 maggio 2011

Granita alle fragole

Estate sì...estate no...Sembra di sfogliare una margherita meteorologica! Un giorno c'è sole e fa caldo e uno è nuvoloso e fa fresco. Strano maggio quest'anno. Di solito in Sicilia a maggio si va già al mare, ma quest'anno l'estate fa fatica ad arrivare. Io però mi sono portata avanti e, al primo giorno di caldo vero, ho deciso che era ora di aprire la stagione delle granite, dei gelati, delle torte fredde e via discorrendo...con buona pace della dieta. Tanto i sensi di colpa li tengo a bada resistendo per tutta la settimana e andando a briglia sciolta solo la domenica.
Ecco la buonissima granita alle fragole che ho preparato ieri (c'era caldo) da consumare oggi (c'era fresco, ma ormai...il peccato di gola era già fatto!).


Il bello delle mie granite è che si possono preparare anche se non si ha la gelatiera. Bastano un frullatore a immersione e un buon freezer. Pronte? Eccovi la ricetta:

Ingredienti:
500 g di fragole
450 g di zucchero (per me sono sufficienti, ma potete anche abbondare a vostro gusto)
una bustina di vanillina
1 litro d'acqua

Lavare le fragole, togliere il picciolo e tagliarle a pezzetti. Metterle in una ciotola abbastanza alta da contenere la granita e cospargerle con un paio di cucchiai di zucchero. Poi mettere lo zucchero rimanente e l'acqua in un tegame e metterli a scaldare. Non è necessario far bollire, basterà che lo zucchero si sciolga bene. Poi far raffreddare e aggiungere il liquido alle fragole insieme alla vanillina. Mescolare bene e mettere in freezer a gelare. Dopo un paio d'ore, quando il composto si sarà in parte consolidato, frullare una prima volta con il frullatore ad immersione. A questo punto anche le fragole saranno frullate e ridotte in finissima purea. Rimettere in freezer e aspettare che la granita si sia gelata ancora un po'. Frullare una seconda volta. In questo modo otterremo una granita a grana fine, che non si gelerà più del tutto, rimanendo abbastanza granulosa da poter essere consumata dopo un breve periodo di scongelamento. Occorreranno parecchie ore per completare il procedimento, quindi consiglio di preparare la granita la mattina se si vuole servire la sera o il pomeriggio se si vuole servire il giorno dopo, magari al mattino con un po' di panna e una brioche, come si usa fare qui in Sicilia. Buona da morire!

Ringrazio la mia amica Maria che mi ha passato la ricetta e mia suocera che mi ha regalato il suo graziosissimo servizio da granita degli anni '50. Peccato che la mia brutta foto (come al solito!) e il colore intenso della granita, che nasconde il finissimo decoro del bicchierino, non gli rendano giustizia.
Il centrino non è opera mia. L'ho comprato anni fa al mercato per soli 50 centesimi su una bancarella di pizzi usati. Ogni tanto, fra tanta roba inutilizzabile, si trova qualcosa di bello. Io, dopo averlo lavato e tinto con il té per dargli la colorazione avorio che volevo, lo uso in cucina come copribarattolo, ma vi assicuro che la lavorazione perfetta, l'ottimo stato di conservazione e il filo sottile con cui è lavorato avrebbero potuto benissimo fargli conquistare un posto in salotto. Ho fatto un buon affare insomma.

A presto, magari con altre golose granite, se il caldo si decide ad arrivare!

12 commenti:

sississima ha detto...

Ripasso volentieri di qua...quella casetta mi attira molto e che trovo...una deliziosa granita alle fragole!! CIAO SILVIA

Clara ha detto...

Mmmmm.... che bontà!!!!!!!!!! Il colore è spettacolare e mi sembra quasi di sentirne il profumo. Mia cara, ricetta copiata, proverò a farla. Ciao, Clara.

Elisa 2011 ha detto...

Adoro le fragole, il gelato alla fragola è il mio preferito, la granita non l'ho mai assaggiata, è la volta buona grazie alla tua ricetta.

Sandra M. ha detto...

SLURPPPPP ....... copiata!!!
Grazie .
Sandra

Federica ha detto...

Quella bella coppa adesso sarebbe perfetta. Buonissimissima. Baci, buona settimana

Angela ha detto...

e' la granita che preferisco, che voglia fa venire la tua foto. Baci

pepetta ha detto...

Ciao Rosa, piacere, arrivo tramite il blog di pasi!
è adorabile questo blog, complimenti!
a presto
sonia

Tiziana ha detto...

...ma che meraviglia...più invitante di così non si potrebbe immaginare! Bella anche la tua piccola 'scoperta' ad uncinetto....anch'io amo i mercatini! Tiziana

Faniquito ha detto...

Ciao, Rosa !!!

Adorei teu blog e seus trabalhos são lindos.

Vou te sguir, tá.

Saluti dall'Brasil,

Ana

Pasì ha detto...

finalmente blogger si degna di farmi commentare, continuavo a guardare questa granita con l'acquolina in bocca senza poterti dire che dev'essere buonissiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

MaryGi ha detto...

il solo vedere la coppetta fa venire l'acquolina in bocca, deve essere dolcissima e dissetante....ciao
MGrazia

DonatellaM ha detto...

Ciao Rosa,
non sa cosa si perde, chi non ha mai gustato la granita con brioche.
Beate noi, che viviamo nella regione che fa le granite più buone del mondo.
Sai qual'è il mio gusto preferito?
Fragola e cioccolato.
A presto DonatellaM