venerdì 22 luglio 2022

Torta al cioccolato strepitosa, senza cottura


E anche stavolta torno dopo tanto tempo sul blog. Non sto a raccontarvi tutte le traversie di tipo sanitario che la mia famiglia ha attraversato. Forse finalmente ne siamo fuori e questo è l'importante.

Stamattina ho trovato il tempo per preparare questo dolce semplicissimo e velocissimo da realizzare. Non richiede cottura, ma solo un po' di permanenza in frigo e poi si può mangiare. E, appena avrete iniziato... provate a smettere! 😅


Ricorda un po' il salame di cioccolato, ma è diverso perché  non contiene burro, né uova. La ricetta l'ho trovata  qui (click sulla parola colorata) e l'ho seguita pari pari. Ho usato un bellissimo stampo di silicone a forma di fiore. perché anche l'occhio vuole la sua parte, ma vi assicuro che questo dolce sparisce alla velocità della luce anche se lo faccio in un semplicissimo stampo da plum cake. 

Ve lo consiglio proprio. Oltretutto, con il caldo che fa, permette di evitare proibitive cotture in forno. Meglio di così....

martedì 24 maggio 2022

Cal "Mystical lanterns"


Perdonatemi, ma ultimamente, fra impegni di lavoro di fine anno e problematiche familiari di salute, non ho avuto un attimo per il blog. E così è rimasto fermo agli auguri pasquali quando già siamo a fine maggio. Recupero oggi mostrando l'avanzamento del Cal "Mystical lanterns" di cui vi ho parlato in due post precedenti. 

Ecco a che punto era a fine aprile. 




Mancavano solo tre file di piastrelle. Adesso invece, nonostante  il lavoro proceda molto più a rilento, manca solo... udite udite... il bordo!!! 

A presto!

domenica 17 aprile 2022

giovedì 14 aprile 2022

Una croce come segnalibro

Oggi è Venerdì Santo. Ecco un post in tema.

Da un po' di tempo avevo in mente di fare un regalino per un bravo sacerdote che merita davvero  affetto e riconoscenza. Mi è venuto in mente un segnalibro a forma di croce  realizzato ad uncinetto filet che avevo salvato tempo fa su Pinterest.  e così, detto fatto! Il filo di Scozia bianco n. 16  l'avevo già in casa, un uncinetto 0,75 pure e un pomeriggio di lavoro ha dato come frutto questo grazioso lavoro. 



Modello copiato da qui.

Mi piace pensare che il mio caro amico sacerdote,  mentre  recita il suo breviario, pensi alle mani che hanno realizzato questo segnalibro e mi ricordi nelle sue preghiere. 

Buon Venerdì Santo a tutti.

venerdì 8 aprile 2022

Plaid (copriletto) all'uncinetto "Mystical lanterns" : seconda tappa del CAL.

In realtà non è un plaid, bensì un copriletto destinato alla camera di mio figlio. Ve ne ho già parlato nel post precedente. E' il "Mystical lantern" di J. Crowfoot.  Peccato che il fatto che io abbia deciso in corso d'opera d'ingrandire il progetto abbia determinato il fatto che il gomitolone marrone, ben 400 g di misto lana, non sia più sufficiente. E così mi sono messa alla ricerca di un filato simile, il più simile possibile. Ma si sa, questa è quasi una mission impossible. Dopo due tentativi falliti, inaspettatamente, su una bancarella del mercatino del mio paese, ho trovato un filato dello stesso spessore e di un colore solo un pelino più scuro.

Allora mi sono messa all'opera e ho realizzato tutta la cornice marrone del copriletto mentre ho riservato il nuovo filato acquistato all'unione dei moduli. Nel momento in cui  scrivo sono arrivata alla metà della lunghezza del copriletto e ho ancora un pochino del primo gomitolone marrone. 

Alla fine del mese di marzo, quindi alla fine della seconda tappa del CAL sul forum Isola creativa, ero arrivata a questo punto.

Ovviamente per fare entrare il copriletto nella foto non ho potuto mettere i margini laterali del lavoro ben distesi, ma penso che un'idea ve la possiate fare. Vi garantisco che il copriletto misura circa 1,55 x 2,00 metri. 

Bene, nonostante le traversie sono soddisfatta di come sta procedendo questo lavoro e continuo a divertirmi un sacco.

AVVISO:  ho aggiornato il post precedente con l'indicazione del videotutorial che ho seguito per imparare a fare l'unione dei motivi con l'uncinetto, metodo che preferisco di gran lunga rispetto all'unione con l'ago consigliata nel pattern originale.

mercoledì 30 marzo 2022

CAL "Mystical lanterns"

E' un progetto che tenevo d'occhio da tanto tempo, ma non avevo mai avuto il coraggio di iniziarlo. Poi, l'autunno scorso, cercavo un'idea per un CAL (crochet along, cioè un progetto all'uncinetto da portare avanti in gruppo) da proporre alle amiche iscritte al forum Isola creativa che potesse accompagnarci durante il 2022. E così mi è tornata in mente questa coperta formata da mattonelle dalla forma inusuale che, grazie ad una più o meno casuale scelta ed alternanza dei colori, produce un effetto, a mio avviso, davvero strepitoso.

Il Cal è iniziato a febbraio e abbiamo scelto di fare tappe molto riposanti. Unico obbligo: lavorare almeno cinque piastrelle al mese. Ma credetemi, fare queste mattonelle è così divertente e appassionante che io non riesco a fermarmi. Figuratevi che in due mesi sono già a circa metà del lavoro.

Chi di voi lo volesse, potrebbe ancora iscriversi a questo CAL. Basta cliccare qui per leggere il post dedicato sul forum e, per partecipare alla discussione, iscriversi a forumfree. E' gratuito e ci vogliono pochi click.

Il modello si chiama Mystical lanterns ed è un pattern della designer Janie Crowfoot. Questo è il sito della designer. Il pattern invece è scaricabile a pagamento  su Ravelry, su questa pagina.

Potreste anche acquistare pattern e kit con tutto l'occorrente su questa pagina.

Devo dire però, che come spesso capita, in barba a tutte le normative sul copyright, in rete si trovano gli schemi per fare la coperta, anche a volte con delle leggere differenze rispetto all'originale. E' un malcostume, ma così è. Basta cercare su un motore di ricerca il nome del pattern. Troverete gli schemi e anche anche dei videotutorials su Youtube che insegnano a realizzare la piastrella e le mezze piastrelle. E anche uno prezioso videotutorial che insegna ad unire le piastrelle con l'uncinetto con un metodo che non conoscevo e che produce un effetto a cordoncino che mi piace tantissimo.

Adesso è il momento di mostrarvi un po' di foto del mio lavoro. 

Inizio con la montagnetta di gomitoli colorati che ho acquistato in prima battuta, quando pensavo di fare un plaid. Poi ho cambiato idea e ho deciso di fare un copriletto singolo e quindi ben presto ho fatto ritorno in  merceria e ho comprato altri gomitoli.



I colori sono ancora più brillanti nella realtà e sono intonati all'arredamento della stanza di mio figlio. E' lì che verrà utilizzato il copriletto. Il filato è acrilico, ma di buona qualità. L'arancione invece è microfibra mentre il gomitolone marrone è un misto lana avanzato dal plaid Prairie star.  Con il marrone farò l'unione delle piastrelle e tutta la cornice. Sì perché io farò una versione vista su Ravelry (della raveler LanArta)  che prevede una bordura di mezze piastrelle più alcuni giri a maglia alta in un unico colore. Bene...anzi, male! Perchè quando ho deciso di ampliare il lavoro non ho tenuto conto che il marrone poteva non bastarmi più. Allora ho comprato un marrone simile, ma certamente non uguale, che userò per l'unione dei motivi quando il mio gomitolone sarà finito. 

Questa è la prima piastrella che ho fatto, dopo quella di prova che vedete nella prima foto.


Fantastica, vero? Poi piano piano, a fine febbraio ero già arrivata qui. Vi piace?



Adesso siamo a fine marzo e il lavoro è molto più grande, solo che ha una forma inguardabile perché, per utilizzare il meno possibile la seconda tonalità di marrone, sto realizzando prima tutta la cornice, poi, con il marrone che avanzerà (se avanzerà...) continuerò ad unire le piastrelle.

Fra qualche giorno vi mostrerò lo stato di avanzamento dei lavori.

mercoledì 23 marzo 2022

Poncho a maglia per bambina.

L'ho finito da un bel po' in verità e la mia nipotina Angelica l'ha utilizzato tanto. E' utilissimo per ripararle le spalle dal freddo lasciandole le braccia libere durante il gioco o le passeggiate in giardino che adesso, con la primavera appena iniziata, si faranno sempre più frequenti.

Il modello è praticamente questo, solo che io non l'ho realizzato in due pezzi, ma in un unico pezzo bottom up, cioè partendo dal basso, con i ferri circolari. In questo modo il poncho è senza cuciture.Il filato era un'originalissima cake della Mondial, se non ricordo male si chiama Take me home. Tiene caldo, ha un'ottima resa e delle bellissime sfumature. Mi è rimasto abbastanza filato per farne un altro più grande l'anno prossimo. L'unico neo di questo filato è che con l'utilizzo forma un po' di pelucchi. 

Puntualizzo che questo post non è sponsorizzato quindi la mia breve recensione del filato è assolutamente oggettiva.