La casetta della foto d'apertura è un cottage privato che si trova in Scozia, ad Edimburgo, all'interno dei Princess Gardens in Princess Street.
Fotografata da me il 2 agosto 2010.
L'ho scelta come immagine di apertura del mio blog perchè rappresenta la casa dei miei sogni.

Arriva il periodo più bello dell'anno!

Scarpette da notte allacciate di Vera Lucia: traduzione

Vera Lucia, del blog tricoveralucia, mi ha gentilmente autorizzata a tradurre e pubblicare le sue spiegazioni per realizzare le scarpette da notte allacciate che ho postato qui il 31 gennaio scorso.
E quindi eccole qui.

Occorrente:
Lana non troppo spessa e ferri 3,5
Avviare 6 maglie e lavorare 40 ferri a legaccio (tutti i ferri a diritto).
Aumentare un punto all’inizio di ogni ferro fino ad avere 36 maglie sul ferro (Per aumentare passare il primo punto a diritto, sollevare il filo al centro fra il primo e il secondo punto e metterlo sul ferro sinistro, quindi lavorarlo a diritto ritorto).
Lavorare a coste 2/2 (due diritti e due rovesci) per 15 o 16 cm, quindi diminuire un punto all’inizio di ogni ferro (per diminuire lavorare due maglie insieme a diritto).
Quando si avranno nuovamente 6 punti sul ferro continuare a legaccio per 40 ferri.
Chiudere il lavoro, piegare a metà e cucire il lato corrispondente al tallone per circa 8 cm.Poi cucire la parte anteriore per circa 12-14 cm a piacere. Nascondere bene tutti i fili.
Con queste spiegazioni otterrete delle scarpette misura 38. Se volete delle scarpette più grandi aumentate la sezione a legaccio fino ad avere 40-42 punti.
Io invece, avendo usato del filato più spesso, ho ridotto un po' i giri a legaccio con aumenti e anche quelli dei laccetti.
In pratica, chi usa un filato più spesso o più sottile tenga conto che la parte a legaccio, esclusi i laccetti, deve misurare più o meno 10 cm (ovviamente sempre una misura 38).
Se qualche passaggio della spiegazione non è chiaro vi prego di farmelo sapere.


Buon lavoro!