mercoledì 24 giugno 2015

Borsa in fettuccia "Plumeria"



Ecco finita la mia terza borsa in fettuccia! Alla fine ho optato per due manici lavorati nel corso degli ultimi due giri. Il bottone è molto appariscente e originale, quindi non ho voluto caricare più di tanto il modello con manici elaborati. Oltretutto il colore chiaro e delicato comporterà sicuramente dei lavaggi frequenti, quindi questa mi è sembrata la soluzione più pratica. Il risultato mi sembra comunque piuttosto soddisfacente, no?
Penso che la destinataria della mia Borsa Plumeria, cioè la più giovane delle mie sorelle, sarà contenta di riceverla. Almeno quanto io sono contenta di regalargliela.

E adesso ho già in cantiere un'altra borsa per me, poi una per l'altra sorella, una per mia figlia......meno male che stanno arrivando le sospirate vacanze! :)))

Dimenticavo! Prometto che al più presto posterò le spiegazioni sia della borsa Plumeria che della borsa Orchidea. Sooooo, stay tuned!

domenica 21 giugno 2015

Borsa Plumeria, wip! Ed un altro anno è passato.

Continua la "fettuccite"....cioè la produzione di borse in fettuccia. Inevitabile che, dopo i primi modelli che ho realizzato e indossato, piovano le richieste. Questa la sto realizzando per mia sorella, la più giovane delle tre. Mi ha chiesto una borsa di un colore facilmente abbinabile, abbastanza capiente, ma non troppo grande. Punto.
Seguendo le sue indicazioni ho progettato questo lavoro, ma ancora è in lavorazione. Oggi decideremo insieme come fare i manici, la chiusura e gli altri particolari.
Intanto vi mostro il work in progress. Sono troppo impaziente di sentire cosa ne pensate.



Anche in questo caso , ho usato fettuccia di lycra e uncinetto n. 8. Il punto l'ho creato io combinando righe a maglie basse in the back loop, cioè lavorate puntando l'uncinetto nella costina posteriore, e righe a maglie basse incrociate.  
Appuntamento al prossimo post, con il risultato finale. Buona domenica!

Psssssssssssssssst! Avete notato che, lì in alto, sul mio profilo, proprio accanto alla foto, è cambiato qualcosa? Ho aggiornato la mia età. Il 18, proprio il giorno in cui  ero affannata a correggere le prove d'esame dei miei alunni, ho compiuto i miei 55 anni. Come passa il tempo!

sabato 13 giugno 2015

Borsa Orchidea

L'epidemia di "fettuccite" dilaga sull'Isola Creativa! :))) Dopo il mini corso tenuto da Clara al raduno del 24 maggio scorso, ormai siamo irrefrenabililmente, quasi compulsivamente, dedite alla creazione di borse in fettuccia. Praticamente ognuna di noi sta facendo la fortuna delle mercerie della propria città, con acquisti continui di fettuccia e accessori vari. Io, per limitare le spese, sto cercando di sperimentare vari sistemi per creare i manici delle borse, dato che il prezzo delle catene incide parecchio sul costo complessivo del materiale occorrente. E dato che ormai mi arrivano richieste di borse da tutto il parentado, mi devo ingegnare, altrimenti mi rovino. ;)
Ho deciso di chiamare le mie borse con nomi di fiori. Un modo per coniugare due delle mie passioni: l'uncinetto e il giardinaggio. Ecco la mia seconda creatura: la Borsa  Orchidea.




E' in fettuccia di lycra nera, lavorata con uncinetto n. 8 a punto basso incrociato con bordo a magia bassissima. Il manico è un I-cord lavorato all'uncinetto. Gli anelli e il grosso bottone in acciaio facevano parte di una mia vecchia borsa. Li recuperai prima di buttar via la borsa, una volta sfruttata e rovinata: il mio solito animo da rigattiera :))) o  riciclatrice convinta, fate voi.


Ecco un primo piano del punto.

A me piace molto. Fa un effetto davvero elegante. 
Devo ancora foderarla, ma l'ho già indossata, perché tanto la lavorazione è sostenuta, non si sforma e non ci sono buchetti. Ma la fodererò ugualmente per darle un aspetto più rifinito. La chiusura è costituita da un automatico magnetico.

Non ho ancora scritto delle spiegazioni per questo modello. L'ho realizzato diciamo così...a mano libera, senza seguire un pattern preciso. Se qualcuno lo desiderasse, dopo il tour de force del lavoro di fine anno scolastico, potrei dedicarmici. Intanto fatemi sapere cosa ne pensate. Aspetto i vostri commenti, fossero anche  critiche e osservazioni sui difetti, eh! Risparmiatemi solo le critiche per la pessima qualità delle foto. Quelle me le faccio già da sola.:(

Ah, dimenticavo! Se volete dare un'occhiata alle creazioni delle mie amiche del forum, cliccate qui. ci troverete anche dei links utili. In quest'altra discussione, invece, troverete un fototutorial realizzato da Clara per creare una  pochette in fettuccia. E' pensato proprio per principianti, quindi che aspettate? Buttateviiiii!!!!!



lunedì 8 giugno 2015

Swap "Un kit per..."

Durante il raduno del forum "Isola creativa", di cui ho parlato nel post precedente, si è svolto lo swap "Un kit per...". Il tema era piuttosto libero: si poteva predisporre un kit per un lavoro creativo, per una ricetta, per qualsiasi cosa insomma. Via libera alla fantasia e senza neppure l'obbligo di creare un handmade. Ne è venuto fuori uno scambio simpaticissimo!
Io ho pensato a "Un kit per... coccole cioccolatose" e il mio swap è andato a Francesca.




Ecco cosa c'era nel pacchetto che avevo  preparato: un cestino contenente un preparato per granita al cioccolato con un bicchiere adatto, in vetro azzurro e un preparato per cioccolata calda, con relativa mug.  E ovviamente ho scritto le istruzioni per la preparazione, sia della granita che della cioccolata.


La sorte ha voluto che a me toccasse lo swap predisposto da Liria. E sono stata proprio fortunata, perché Liria ha messo insieme tutto l'occorrente,  istruzioni comprese, per preparare il liquore Cannellino, che è uno dei miei liquori preferiti! Liria ha aggiunto anche un'etichetta handmade, ricamata a punto scritto , da attaccare o appendere alla bottiglia quando il liquore sarà pronto.




Grazie mille Liria! Lo preparerò al più presto, per la gioia di mio marito!

E che post sarebbe se non lasciassi qualcosa di utile ai miei lettori?
Eccovi allora i links per le ricette del preparato per la cioccolata calda, per la granita siciliana al cioccolato e anche per il liquore Cannellino di Casa Dolcezze.

A presto! Sempre che io riesca a sopravvivere alla montagna d'impegni di fine anno scolastico...

domenica 31 maggio 2015

Raduno di primavera dell'Isola creativa e...la mia prima borsa in fettuccia: la Borsa Fiordaliso!

Esattamente una settimana fa,  mi sono alzata di buon'ora e sono corsa alla stazione ferroviaria per prendere un treno. Sul treno, proveniente da Palermo,  mi aspettava la mia amica Clara ed entrambe eravamo attese a Messina dalle simpatiche forumine Dolcezzedimamma e Meravigliosavicina per il raduno primaverile del forum Isola creativa. C'erano anche due amiche di Dolcezze, Virginia e Graziella, che ci ha fatto un gran piacere conoscere. Purtroppo quest'anno tanti  problemi personali e familiari hanno impedito a diverse frequentatrici del forum, ma ciononostante abbiamo voluto che il raduno si svolgesse ugualmente ed è stato piacevolissimo, a partire dal viaggio, che io e Clara abbiamo trascorso uncinettando uno dei miei rosari. Giunte a destinazione, come sempre, dopo i saluti e la colazione, ci siamo dedicate ad un mini-corso creativo. Stavolta è toccato a Clara fare da guida nella realizzazione di una borsa in fettuccia. Armate di uncinettone n. 8,  abbiamo seguito i consigli e le precise istruzioni di Clara e abbiamo imparato ad avere a che fare con questo materiale, non sempre facile da lavorare. Specialmente se si sceglie fettuccia di cotone è parecchio faticoso, peggio ancora se si soffre di dolori alle mani e si ha la sindrome del tunnel carpale, come me. Proprio per questo, io ho scelto una fettuccia di lycra, più scivolosa e quindi più facile da lavorare. 
Il risultato del mini-corso di Clara è questa borsa, che oggi ho indossato per la prima volta. E' piaciuta molto a chiunque l'abbia vista. Ho deciso di chiamarla Borsa Fiordaliso.
  


Ecco un primo piano del bottone e della catena che ho scelto, dopo lunghe meditazioni in merceria.


La catena, che per inciso è costata quasi quanto la fettuccia,  è molto brillante e così ho scelto un bottone di madreperla con un po' di glitter. Non è troppo appariscente da rendere la borsa troppo impegnativa, ma elegante sì.
L'effetto finale mi piace molto, tanto che sono già corsa in merceria ad acquistare della fettuccia nera e ho già in lavorazione una seconda borsa. 
Ecco, adesso la vendetta si è consumata. Una volta, al primo meeting dell'Isola, io ho attaccato la puntofilzite a Clara e adesso lei ha attaccato la fettuccite a me! :))) Grazie Clara!
Anche le alte partecipanti hanno portato a termine il loro lavoro con ottimi risultati. Evidentemente la "maestra" è stata brava e ha saputo darci gli spunti giusti.
Per chi volesse creare una borsa simile, ci sono già diversi tutorials in rete. Trovo ben fatti quelli della Buru.  Li trovate qui, oppure qui, ma ne trovate diversi gironzolando nel suo blog.
Ci sono anche tanti videotutorials. A me piace parecchio questo modello. Il video prosegue con una seconda e una terza parte

Clara inoltre, sta preparando il suo tutorial da pubblicare sul forum. Vi farò sapere.

Dopo un ottimo pranzo, preparato dalle nostre gentilissime ospiti messinesi, si è proceduto con uno swap. Ma di questo vi parlerò nel  prossimo post. Spero di riuscire a sottrarre un po' di tempo alle pressanti incombenze di fine anno scolastico. 
A presto!

venerdì 22 maggio 2015

Fagioli borlotti fantasia

Stasera...legumi! A casa mia sono protagonisti in cucina. Mi piace sperimentare ricette sempre diverse. Cercando una ricetta per preparare una bella insalata di fagioli, ho trovato questa e ho voluto provarla, ma ho deciso di apportare delle modifiche per arricchirla un po'.
Ecco il risultato e, più sotto, la ricetta.






Ingredienti:

una scatola di fagioli borlotti (ovviamente si possono usare, con risultati certamente migliori, i fagioli freschi o quelli secchi. Questi ultimi però richiedono un ammollo di 12 ore e una lunga cottura)
una cipolla
una manciata di olive nere
qualche pomodoro ciliegino secco (coltivati ed essiccati al sole di Sicilia. Ottimi!)
un po' di rosmarino fresco
olio e.v.o.
sale
peperoncino (facoltativo)

Preparazione

Affettare finemente la cipolla e metterla in un tegame con un po' d'olio e.v.o.. Accendere ilfuoco e aggiungere quasi subito i fagioli sgocciolati, ma non completamente. Un po' del liquido di conservazione servirà per cuocere il nostro piatto.
Aggiungere le olive, i pomodorini tagliati a pezzettini e il rosmarino tritato. Regolare di sale, tenendo conto che pomodori e olive sono già saporiti. Aggiungere peperoncino, se gradito. Portare a cottura finché le cipolle saranno tenere, ma non disfatte. 


Se mia figlia, che non ama nè le cipolle nè i fagioli, mi ha chiesto di rifarli spesso, potete immaginare quanto questa combinazione d'ingredienti si sia rivelata indovinata.Vi garantisco che spariranno in un attimo!

sabato 16 maggio 2015

Blog silenziosi


Ultimamente ho notato che un numero sempre maggiore di blog non viene più aggiornato. C'è un impressionante calo d'interesse delle bloggers nei confronti del proprio, ma anche degli altrui blog. Infatti, chi di noi ne ha uno, avrà sicuramente notato che ormai ricevere un commento è cosa assai rara. 
Considero i blog una validissima forma di espressione e una garanzia di  pluralismo che, nel tempo, abbiamo conquistato. Sarebbe un vero peccato vederli morire a vantaggio magari di certe vocianti piazze virtuali, affollate di gente intollerante e sempre pronta a fomentare piccole (in tutti i sensi) guerre ideologiche.
Vorrei riflettere insieme a voi su quali possano essere i motivi di questa disaffezione. I blog sono passati di moda? Ci siamo stancate di mettere impegno nell'aggiornarli? I social networks li hanno soppiantati? Pinterest li ha fagocitati?
Voi che ne pensate?

Personalmente faccio un bel mea culpa. Sono sempre stata convinta che non basta aggiornare un blog per ricevere visite e commenti. Occorre anche girare per la blogosfera e fare altrettanto. E io ultimamente il tempo che passo al pc lo dedico al  forum Isola creativa, che ho contribuito a fondare, e  a Pinterest, una specie di labirinto virtuale da cui, una volta entrati...è estremamente difficile uscire. 
Mi riprometto di  aggiornare più spesso il mio blog e di tornare a girare per quelli altrui. Tenere aggiornato un blog richiede impegno, tempo e pazienza. Ed è giusto che l'autore venga gratificato con visite e commenti. Altrimenti prima o poi passa la voglia e si chiudono i battenti.  E spero anche di ricominciare ad accogliere tanti lettori sul mio blog, che al momento è piuttosto silenzioso, sia in termini di post , che di commenti.