venerdì 29 gennaio 2016

Swap natalizio 2015

Durante il raduno natalizio del forum Isola creativa, di cui  ho parlato nel post precedente, si è svolto il consueto swap  fra le partecipanti. Cos'è uno swap? Per i pochi che ancora non lo sapessero, è uno scambio di doni di cui almeno uno preparato con le proprie mani. Durante i raduni l'abbinamento è fatto sul momento, a sorpresa.  E stavolta la sorte ha voluto che io e Clara fossimo abbinate reciprocamente. E io ne sono stata felicissima perché, manco a saperlo, avevo preparato degli oggetti decisamente ispirati alla montagna. E Clara adora la montagna!



Il tempo libero che ho avuto nei giorni precedenti le feste  è stato minimo, quindi ho fatto un micro handmade. Questo:

Si tratta di un copribarattolo in tela grezza, cui ho applicato un quadratino di stoffa raffigurante un fiocco di neve al centro del quale ho cucito un bottoncino bianco. Uno spago, un nastrino a quadretti e un'etichetta stile lavagna hanno completato la decorazione del barattolo. Ma cosa conteneva quel barattolo? Del prezioso origano di montagna biologico, raccolto quest'estate sul Monte San Calogero, la stupenda montagna che sovrasta Termini Imerese e alle pendici della quale io abito. 
Ho aggiunto un ornamento alberello fatto a mano, acquistato ad un mercatino di Natale ad Erice (TP) e questa deliziosa tazza, corredata da filtro per il té e piattino poggiafiltro. Molto British! Ricorda le deliziose porcellane e i tessuti a fiori  di Cath Kidston.


Mi è piaciuta talmente tanto che ne ho acquistata una anche per me. Solo che nella mia al posto delle righe ci sono i pois. E la uso tutti i giorni per il tè e le tisane.



Quello che vedete nella prossima foto è invece ciò che ho ricevuto io da Clara: una morbidissima pashmina rifinita con un bordo  all'uncinetto fatto con un filato particolare, tutto riccioli, in un bel colore marrone sfumato.  Raffinatissima!



E che dire di questa alzatina a campana con candelina? Troppo bella! L'adoro! E sta benissimo nella mia cucina!


Come al solito...grande divertimento e soddisfazione per tutte.

A presto, per un post sulle nuove iniziative che sono in partenza sul forum Isola creativa.
Bye!

lunedì 18 gennaio 2016

Cosa resterà di queste Feste?

Parafrasando una celebre canzone di Raf: "Cosa resterà di queste Feste?"  
A parte la consapevolezza di non saperle più vivere con la gioia di una volta, e vabbé, questo è sintomo di vecchiaia, quindi sorvoliamo, e la ritrosia, ogni anno sempre più marcata, a mettere via tutte le decorazioni sparse in giro per casa (cosa che si ripercuote anche su questo blog. Fino ad oggi alberi di Natale, ghirlande e post sull'Epifania sull'home page. :))  ), quest'anno le Feste mi hanno lasciato il bellissimo ricordo di un raduno dell'Isola creativa che si è svolto, udite udite, a casa mia! E un'abilità  in più, acquisita grazie al mini corso tenuto da Anna al suddetto raduno: abbiamo imparato a creare, con pochissima spesa e tanta pazienza, una pallina con la tecnica patchwork su polistirolo. 
No, non posso esprimere a parole quanto sono contenta! Primo: perché ho avuto il piacere di avere le mie amiche a casa mia. Non eravamo tante, per impedimenti vari, ma abbiamo passato una giornata gradevolissima! Secondo: perché mio marito, che  ha condiviso con noi i momenti mangerecci che puntualmente scandiscono i nostri raduni,  ha finalmente capito perché amo tanto il forum e le mie amichenonpiùvirtuali. Terzo: perché aspettavo da tempo di cimentarmi nella realizzazione delle palline patchwork, ma nonostante i tanti tutorial salvati, pinnati e repinnati, non avevo mai avuto tempo e modo di dedicarmici.
E adesso finalmente, grazie ad Anna,......le so fareeeeeeeeeeeeeee!!!!!!! 
E sono pure soddisfatta del prototipo. Guardate un po' qua!



Certo, perfetta non è. Ma, avendo capito gli errori, nei giorni successivi al raduno.....ZAC! Ne ho realizzata un'altra nei toni dell'azzurro. E mi è venuta ancora meglio!


Ci ho preso gusto! Mi sa che l''anno prossimo i banchetti del mercatino della scuola saranno ricchi di queste deliziose palline che, grazie a un tantino di buon gusto nell'associare colori e fantasie, anche usando stoffe e nastri di recupero, assicurano un risultato davvero molto gradevole! 

Vi suggerisco un videotutorial in inglese per imparare la tecnica. Non so se esistano dei videotutorial in italiano. Io non ne ho trovati.  Ma se Anna dovesse decidere di mettere a disposizione un suo tutorial, in italiano sul forum , state certe che ve lo farò sapere.

Spero di tornare presto a postare sul blog, nonostante il periodo non sia dei migliori dal punto di vista delle problematiche familiari. Voi intanto pensatemi!

Rosa



mercoledì 6 gennaio 2016

Buona Epifania!

immagine tratta dal web



Stanotte tutte sulle scope a far compagnia alla Befana, vero? Mi raccomando: se vi siete stancate troppo, cercate di passare una serena giornata di meritato riposo. Anche per la pancia. La mia non ne può proprio più.

giovedì 31 dicembre 2015

Auguri di Buon anno!!!

Che sia un anno di salute, pace e prosperità per tutti. Speriamo...

mercoledì 23 dicembre 2015

Buon Natale creativo!

Un post veloce, giusto due minuti per mostrare dei piccoli lavori natalizi che ho realizzato per il mercatino di beneficenza che la mia scuola organizza ogni anno e per fare gli auguri a chi passa da questo blog.



Con calma, nei prossimi giorni, indicherò fonti e tutorial che ho seguito per realizzare questi lavori. Anticipo  che l'alberello l'ho realizzato grazie a un videotutorial di Oana Oros, che ringrazio tantissimo,  e vi dico solo, con un pizzichino di orgoglio che, come l'anno scorso, i miei manufatti sono stati venduti tutti molto presto, qualcuno addirittura prima ancora di arrivare sui banchetti del mercatino.

Intanto auguro a tutti di passare un Natale sereno e gioioso.

Merry Christmas to all of you!

mercoledì 9 dicembre 2015

Pasta e lenticchie della nonna Caluzza

Solo cari ricordi. Faceva così una vecchia canzone dei Pooh. Sarà l'età che avanza, ma divento sempre più attaccata ai ricordi. 
Un ricordo legato  alla mia infanzia è il sapore della pasta e lenticchie di mia nonna Caluzza. Si chiamava Calogera, ma tutti le facevano la grazia (!) di chiamarla Caluzza. Era speciale mia nonna e cucinava una pasta e lenticchie speciale, con un ingrediente particolare, che oggi vi svelerò.
Vi raccomando di provarla questa ricetta. Non ve ne pentirete.

Pasta e lenticchie di nonna Caluzza



Ingredienti
Pasta tipo ditalini o pasta piccola a piacere, circa 40 g a persona
lenticchie, grandi o piccole a vostro gusto, circa 40 g a persona
poca cipolla
castagne secche, un bel pugno
sale
olio e.v.o.

Partiamo proprio dall'ingrediente che rende così particolare questa pasta e lenticchie: le castagne secche, che al mio paese si chiamano "pastigghi".  Avreste mai pensato di trovarle in una minestra? Eppure vedrete come si sposa bene col sapore delle lenticchie.
Comprate castagne secche morbide (oltre a salvare i vostri denti abbrevierete la preparazione della ricetta), altrimenti mettete a bagno per qualche ora, anche tutta una notte,  le castagne secche dure.
In una pentola mettete le lenticchie sciacquate e la cipolla tritata o a fettine sottili, come preferite. Aggiungete le castagne e coprite abbondantemente con acqua. Fate cuocere e quasi a fine cottura salate e aggiungete la pasta. A cottura utimata impiattate e condite con olio e.v.o.
Le castagne si saranno quasi disciolte e daranno alla pasta un gusto divino. Si possono aggiungere anche alle minestre con altri legumi.

Certo, quando non ho in casa le castagne secche preparo la minestra con le lenticchie in un altro modo, metto cipolla, carote e sedano a dadini e un po' di pomodoro fresco o concentrato. E' buona, ma è tutt'altra cosa. Questa è la pasta e lenticchie che mi ha lasciato la nonna. Vogliamo mettere? Grazie nonna. 


mercoledì 2 dicembre 2015

Calendario dell'avvento con premio finale

Anche quest'anno sul forum Isola creativa è partito il Calendario dell'Avvento creativo. Per chi lo seguirà ci sarà un premio finale.
Tutti i particolari qui. (click sulla parola colorata)