giovedì 19 novembre 2009

Sciarpa a maglia e anello fermasciarpa all'uncinetto



Sto approfittando della convalescenza anche per completare qualche lavoro che era in sospeso (leggi abbandonato) da troppo tempo.

In verità questa sciarpa l'aveva iniziata mia figlia l'anno scorso ma, come al solito, ad un certo punto si è stancata e l'ha lasciata in asso. Io ho deciso di chiudere il lavoro, perché la differenza tra la sua e la mia "mano" sarebbe stata evidente, e ho ovviato alla scarsa lunghezza della sciarpa realizzando un anello fermasciarpa. L'idea me l'ha data Sabrina con un recente post sul suo blog. Non ci crederete, ma all'interno ha un'anima ritagliata da... una bottiglia di plastica!

Ho ritagliato un'anello da una bottiglia di plastica da mezzo litro, l'ho rivestito con un giro di maglie basse, poi ho tirato la costina dei punti ruotandola fino a posizionarla all'interno dell'anello. Infine ho realizzato la rosa e le due foglie e le ho cucite sull'anello. Il bello è che sta bene anche come bracciale!!!
Se volete potrete trovare la spiegazione per la rosa e per tanti altri modelli di fiori all'uncinetto nel blog crochet-mania-flowers.blogspot.com.

Eccovi la spiegazione per realizzare la sciarpa.

Occorrente
Per la sciarpa occorre un filato sottile e leggermente peloso e, per un effetto "morbidoso", bisogna usare ferri grossi, almeno n. 6 o 7.


Punto sfilato a legaccio
Il punto è uno sfilato molto semplice, adatto anche per le principianti.
Avviare il numero di punti necessario e lavorare sei giri a punto legaccio (cioè tutti i punti a diritto in ogni ferro). Alla fine dovrete ottenere tre righe in rilievo. Poi eseguire un giro a diritto, ma avvolgendo il filo tre volte sul ferro destro. Nel giro seguente lavorare a diritto lasciando cadere il triplo gettato. Ogni tanto dare una tiratina al lavoro per assestarlo bene. Proseguire con gli altri 5 giri a legaccio.
Volendo il giro sfilato può essere intervallato da un maggior numero di giri a legaccio, a proprio piacere.


Ed ecco mia figlia tutta contenta del suo lavoro...rivalutato e reso utilizzabile dalla mamma.



AGGIORNAMENTO - 8 OTTOBRE 2010
A richiesta ecco un altro link per trovare lo schema della rosa tridimensionale.
Basta avviare una catenella lunga 20 cm circa e seguire il grafico. Al termine arrotolare la striscia ottenuta formando la rosa. Infilare un ago da lana con lo stesso filato utilizzato per la rosa e fissare la forma del fiore con dei punti nascosti eseguiti alla base.

AGGIORNAMENTO -30 OTTOBRE 2010
Uno schema alternativo per ottenere una bella rosa tridimensionale si trova qui nel blog di Ines.

9 commenti:

Marcia Quadrado ha detto...

Olá,
Adorei o seu blog! Parabéns pelos seus trsabalhos.
Bjs,
Marcia Quadrado

Cinzia ha detto...

Ciao
bellissima sciarpa e molto originale in fermaglio hai proprio ragione si adatta molto bene anche come bracciale.
Se davvero moooolto brava
a presto Cinzia

silvana ha detto...

veramente bella questa sciarpa, complimenti anche a tua figlia!
L'idea poi dell'anello ferma-sciarpa è straordinaria, in futuro la copierò sicuramente!
silvana

maria antonia ha detto...

veramente bella questa sciarpa brava molto belli ed originali i tuoi lavori ciao maria antonia

Dori ha detto...

bellissima la sciarpa e anche il ferma sciarpa e complimenti alla carinissima modella
ciao Dori

Rosa ha detto...

Grazie a tutte care amiche!
@Maria Antonia
Mi spiace non poter ricambiare la tua visita.
Il tuo profilo non è disponibile, quindi non so l'indirizzo del tuo blog. Se vuoi riscrivimi e comunicamelo. A presto!

Silvana ha detto...

Hola Rosa, Grazie por venir a mi blog, y por gustar mis lavores! Tienes bello blog, y bella figlia! La sciarpa es bellissima. Complimenti!
Ciao!
Silvana

Ines ha detto...

Fantastico il femrasciarpa! Molto elegante.
A volte le idee migliori nascono proprio per errore...
Brava!

zammù ha detto...

che belle rose, e che bedda picciotta, Rosa!